Iniziamo con il recensire  alcuni dischi che reputo importanti, estremamente diversi tra loro, e con il comun denominatore della passione, per la sperimentaizone e bellezza.

Artisti noti o meno; lavori recenti o datati, ma fondamentali ed imperdibili in ogni vostra discoteca.
Sarà questo un appuntamento mensile, tra curiosità e consigli d'ascolto.

Una maniera per (ri)abituare l'orecchio ed il gusto alla musica, a quei suoni e dettagli spesso confusi nella moltitudine di altri suoni e rumori imposti dai media.

Spero vivamente questo spazio, vi possa stimolare e suggerire condivisioni, al di fuori di schemi e pregiudizi.

Perchè la bella musica, è colorata, variegata, profumata, e gustosa.
Un piacere del palato e dei sensi.
Vi auguro una buona lettura ed ascolto.

Christos.
"Argilla"
Ornella Vanoni

(CGD East West - 1997)
Nel 1997, Ornella Vanoni presenta un progetto ad altissimo tasso di coraggio, composto da brani originali (ossia; da canzoni tratte da un repertorio estero e riadattati nella lingua italiana) e cover, supportato e generato con la collaborazione di Paolo Fresu e Beppe Quirici.
E tutto il servizio fotografico curato da Fabrizio Ferri, amplifica questo desiderio di essenzialità ed introspezione, grazie a scatti che ritraggono la nostra artista nuda dove il suo racconto viene segno e traccia di colore sulla pelle, scurita, forse inspessita.
L’incipit è la malinconia fatta di argilla. Plastica e materica. Non certo un’idea o sensazione.
Ornella , accompagnata da un team incredibile, ci suggerisce il primo passo per entrare con coraggio in questo lavoro,

( continua...)
"Ederlezi"
Goran Bregovic
(Mercury / Polygram - 1998)
Ed in una sorta di “pompa magna”, ecco che nel 1998 l’autore e musicista Goran Bregocic, realizza il primo di una serie di raccolte per lo più di musiche e canzoni tratte dai film di Emir Kusturica, dove appunto per moltissimi anni lui ha contribuito al successo, palesando al mondo quello che per molti era sconosciuta: la musica balcanica.
Una sorta di autocelebrazione lecita, davvero bella, nata e sugellata sotto quello che è una festa di molte famiglie della comunità serba: l’Ederlezi.
Una festa che nell’immaginario rimanda a sagre di paese, a circhi colorati. A canti dissonanti e a voci molto particolari.
Ma, all’invito, hanno risposto anche molti interpreti meno “circoscritti geograficamente”, come Cesaria Evora, Iggy Pop, Ofra Haza.
Ed in un’ipotetica notte di attesa, quasi per una vigilia, ecco che il canto del protagonista si spande, rude e rugosa.

(continua...)
"Lovers Rock"
Sade
(Sony Music - 2000)
Nella mia discografia ospito questo disco, come quelle cose talmente delicate, che quasi (per assurdo) lasci da un lato, per paura di perdere quelle carezze e bei ricordi che fecero brillante un passato fine secolo.
Un inventario, un punto di svolta, da dove fermarsi per guardare da quella vetta, il paesaggio ed i passaggi compiuti, con serenità e densità profumate.
E così, questo disco, molto raffinato e per nulla semplice ai primi ascolti, si schiude nuovamente, con i suoi colori dorati di copertina, ed il suo “concept sonoro” fatto di programmazioni ritmiche quasi in primo piano, intrecciato a bassi ed intersezioni vocali, suadenti e “porosi” della nostra artista nigeriana.
Il pezzo che fece da apripista, e che ci apre questo lavoro, è “By Your  side”, accompagnato da un video a tratti onirico, ma che - dopo l’ascolto del disco - ritrovi assolutamente idoneo e compatibile con le altre 10 canzoni.

(continua...)
   condividi questo articolo su:     
START EVENTS
p.iva: 13968561004
piazza di villa Carpegna, 58 - 00165 (RM)
tel: 06 6638302  /  348 6604501
mail: redazione@startevents.one
START EVENTS
p.iva: 13968561004
piazza di villa Carpegna, 58 - 00165 (RM)
tel: 06 6638302  /  348 6604501
mail: redazione@startevents.one