scarica qui la
"SCHEDA DI ADESIONE INSEGNANTI"
scarica qui la
"PRESENTAZIONE IN PDF
DELL'INCONTRO CON LE SCUOLE
"
scarica qui
la "
SCHEDA DI ADESIONE"
scarica qui
la "
LIBERATORIA"
Intervista doppia realizzata alle organizzatrici di questa sezione, a seguito degli incontri con i bambini della scuola elementare "Assisium" in via di Grottarossa a Roma.
Ringraziamo nuovamente la preside e gli insegnanti che ci hanno permesso di concretizzare questa sezione del progetto: "Percorsi inVersi" con slancio e passione.

Un ringraziamento va naturalmente a tutti i nostri piccoli poeti, ai loro sorrisi, tenerezze ed etusiasmo, carichi di tante storie e fantasia
Portare la poesia a scuola per me che sono una scrittrice,  è stata un'esperienza importante soprattutto sul piano della comunicazione.
Trasmettere ai bambini il senso di ciò che scrivo, attraverso la lettura di una mia poesia e il confronto a seguire con gli alunni, mi ha coinvolto, come è stato emotivamente appagante osservare la partecipazione attiva dei piccoli di fronte al nostro lavoro: ognuno ha trasmesso a voce o sul foglio bianco le emozioni e i ricordi nati dall'esperienza di una personale giovane vita.

E' stato fondamentale, dal mio punto di vista di scrittrice, insegnare ai bambini che tutti possono comunicare, e loro possono essere stimolati a scrivere, ognuno in modo diverso e trasmettendo propri sentimenti, perché si attui uno scambio, a volte coraggioso, da persona a persona fatto di autenticità.


(Sara Amato)
clicca qui per scaricarti il file in pdf

clicca sulla copertina qui accanto

per poterti scaricare il file in pdf dei lavori originali dei bambini di scuola elementare "Assisium" - Roma.
PERCHÉ PORTARE LA POESIA A SCUOLA:

L’importanza di introdurre bambini e ragazzi, sin da giovanissimi, ad usare la poesia come mezzo espressivo, oltre che a studiarla attraverso i grandi autori che fanno parte dei programmi scolastici, sta nel fatto che utilizzare il verso poetico permette di esternare in maniera più immediata le emozioni.

A questo possono opporsi delle difese, si può essere portati a rifiutarsi e chiudersi all’espressione poetica, poiché proprio perché la poesia consente un contatto ravvicinato con la profondità di sé, ci si può sentire in qualche maniera “messi a nudo” quando ci si esprime in poesia. Anche per la possibilità di questo “aspetto difensivo”, portare la poesia a scuola è importante, prima ci si cimenta con questo strumento espressivo e meno si è portati a chiudersi ad esso.

La possibilità di sperimentare il benessere dell’esternare le proprie emozioni con la poesia può lasciare un “imprinting” positivo e diventare una risorsa di benessere da portare con sé in futuro.
Sostenere i ragazzi nella consapevolezza e l’espressione adeguata delle emozioni è la prima e migliore forma di prevenzione verso comportamenti inadeguati.

(Tiziana Capocaccia)
seguici sui nostro canali social: