foto gentilmente concessa da Guido Harari.
ascolta le tre puntate del programma "MONOGRAFIE" scritto e condotto da Christos, dedicate a Mia Martini.
     1° puntata / 2° puntata / 3° puntata
   condividi questo articolo su:     

Nanneò è molto più che un semplice concorso canoro; è un percorso che vuole accompagnare interpreti e band, verso la focalizzazione della propria essenza artistica, attraverso l'impegnativo e multisfaccettato repertorio di Mimì.

Le canzoni non sono solamente belle o brutte. Ma anche idonee o meno, nel rispetto dell'interprete.
Il repertorio di Mia Martini è molto vasto e cangiante;  ad ogni interprete o band, verrà consegnata una canzone, preziosa ed idonea per far esaltare quei propri colori a volte solo accennati, che spesso neanche si è in grado di riconoscere.
in collaborazione con:
NEXT MUSIC ACADEMY
sala prove e scuola di musica
via Tito Labieno, 68/e - Roma
(metro "A" - Subagusta)
i concorrenti ed i brani affidati:
LUNA AIELLO
voce nota nella prima edizione di Nanneò, porosa, intrigante, che (confermo nuovamente) ha la potenzialità di esprimersi nei “racconti in prima persona”. Introspettivi. L’anno scorso con "Bambolina", quest’anno con un pezzo molto difficile (anche se apparentemente semplice) a livello interpretativo
canterà:
"Del mio amore"
(Mia Martini)
SARAH BIACCHI
ha una predisposizione drammaturgica nella tessitura e nei colori. Il pezzo più idoneo, dovrà avere questa potenzialità in primissimo piano.
Un testo suggestivo ed una scrittura musicale "aperta", potranno valorizzare questa sua essenza.
canterà:
"Un altro Atlantico"
(Piccoli / Fabrizio)
ADOLFO DURANTE
voce squillante, di appeal e graffio. Abituato a brani di "atmosfera" che indubbiamente vestono la sua voce in maniera assolutamente "credibile".
Per Nanneò comunque, ho pensato ad un brano più d’impatto, dinamico, veloce, divertente, che possa permettere maggiori potenzialità di gioco


canterà:
"Ci si muove"
(Fossati)
PATRICIA D. SCRIVA
voce cristallina,  “puntellante”, limpida, che avrebbe una sua ideale collocazione seguendo un flusso leggero, con alcune e brevi  colorazioni blues.
canterà:
"Una come lei"
(Cassella / Foresi)
ANGELITA PULIAFITO
timbro fresco, che a mio parere per venir maggiormente valorizzato, potrebbe trovare idonea collocazione con un brano brillante, che possa palesare al meglio la sua tessitura.

canterà:
"Lacrime"
(Baldinotti / Bigazzi / Hollesh)
EDY PAOLINI
densa e dalla “sostanza introspettiva”, che a ha ridato, seppur nella sua originalità,  un gioco di riflesso con Tori Amos. Seguendo questo mood, ho pensato ad un pezzo di “polso” e dal testo quasi “metafisico”
canterà:
"Buio"
(Cavallo)
ALESSIA MUNNO
voce fresca, con una tessitura che permette il gioco, magari con un pezzo ritmato con un’architettura dinamica e “lucida, scivolosa”.
Una canzone cangiante, impegnativa e tra le più curiose  di Mimì.
canterà:
"Elegia"
(Daiano / Carucci)
in foto i due conduttori: Christos e Dario Gay
domenica
27 maggio 2018
ore 20:00
in collaborazione con:
presto la lista degli ospiti invitati all'evento.
Cinzia Tedesco
(Presidente di giuria)

Artista Pugliese, definita“nuovo talento del Jazz Italiano” (RAI TG2), Cinzia Tedesco “si muove nel mondo della musica nel segno della tradizione e dell’originalità” (La Repubblica) con la sua “voce moderna ed intensa” (RAI TG3). “Protagonista del Jazz internazionale” (TG1 TV7); ”
è molto brava e dotata di swing...” (Messaggero) e sostenuta da “un contesto vocale completo e di notevole potenza” (JazzIT).  “Cinzia Tedesco passa dal vocalismo più black a quello che caratterizza le più nobili cantanti della musica colta europea”
(leggi la bio qui)
seguici sui nostro canali social: